Tag: new album

ATLANTEAN KODEX – Annihilation of Bavaria

Raccontare di un mondo antico, come di un grandezza scomparsa, è sempre un viaggio poetico e incantato, fatto di una sacralità devota e di un rispetto millenario. Come duemila anni fa raccontare i miti era in qualche modo un atto religioso, ancora oggi ci sentiamo chiamati proprio a questa sacralità. Se la vediamo da questo

THE INTERBEING – Among the Amorphous

Diciamolo subito: la parte elettronica di questo album è un sofisticato impianto sonoro che conferisce ai pezzi non solo uno spessore fantascientifico, ma anche una robusta iniezione di allucinazioni uditive. Il resto è un sforzo muscolare, intriso sicuramente di alto tecnicismo, che però a breve stanca (limite un po’ intriso all’intero filone numetal da cui

DANZIG – Black Laden Crown

DANZIG è tornato. Proprio lui, il principe delle tenebre’n’roll. Si, perché resta sempre un grande anche quando sforna album non proprio convincenti, come ad esempio l’ultimo. In “BLACK LADEN CROWN” DANZIG cambia direzione rispetto all’ultimo album per una sorta di ritorno alle origini, rispolverando quel sound sepolcrale a metà strada tra ELVIS e i BLACK

WHITE SKULL – Guarda il nuovo Lyric Video

È da oggi disponibile il lyric video di “Lady of the Hope”, nuovo singolo dell’album “WILL OF THE STRONG” degli WHITE SKULL, in uscita il prossimo 9 Giugno su Dragonheart Records/Audioglobe.   Per chi vorrà vederli dal vivo e ascoltare i nuovi brani in anteprima, gli WHITE SKULL suoneranno come headliner venerdì 2 Giugno al

WHITE SKULL – Will Of The Strong

Siamo in una foresta, è notte, e sappiamo che il nemico è intorno. Non lo vediamo ma c’è. E noi siamo lì, in attesa di incontrarlo per lo scontro finale. “Endless Rage” è di fatti la colonna sonora di questa epica attesa. I cori intonano la grandezza di questa sfida come il compimento di un

DRAGONFORCE – Reaching Into Infinity

L’atmosfera che solleva l’intro di questa nuova fatica è uno di quelle che sa presagire qualcosa di imminente ed epocale allo stesso momento. Tratteniamo il fiato e “Ashes of the Dawn” inizia con un riff tagliente e rombante. Epico e solenne. Ma la magia finisce presto: un colpo di coda, una rincorsa e poi via

DIMMU BORGIR – Forces of The Northern Night

Ritornano o non ritornano? Questo è il dilemma. Intanto, da uno dei tanti metaforici inferno, in un cofanetto ancora incandescente, ci arriva un messaggio con scritto: “FORCES OF THE NORTHERN NIGHT”. Alleluja! Quando parliamo di certi gruppi, non possiamo parlare soltanto di concerti ma di qualcosa che pur nella sua modernità rappresenta la celebrazione, nonché

THE UNITY – The Unity

“Rise and Fall” infrange quel momento di silenzio che precede l’ascolto di un nuovo album alla stregua di un fulmine che squarcia in due un albero o di un deus ex machina che piomba inaspettatamente sotto gli occhi di tutti. Una serie di sciabolate di chitarre in stile GAMMA RAY (paragone non casuale), accompagnate da

NIGHT DEMON – Darkness Remains

All’alba delle tenebre, ovvero di quel parco giochi che a noi tanto piace, vi era un sottomondo fatto di chitarre forgiate dal fuoco dell’inferno e dall’incanto del paradiso, di ritmi indiavolati e inarrestabili, di trame musicali incantate e di riff fottutamente accattivanti. Si, nell’alba delle tenebre, precisamente nella seconda metà degli anni Settanta, a padroneggiare

AXEL RUDI PELL – Ballads V

Cosa sono diventati gli Anni Ottanta, oggi? Li abbiamo vissuti, poi rimpianti, rievocati in mille maniere fino a farli diventare uno stile, o addirittura un genere. Precisamente un sottogenere se parliamo di Rock. Tanti sono gli album che potrebbero raccontarci della cristallizzazione di quel decennio musicale e BALLADS V, il nuovo album di AXEL RUDI

HOLY MARTYR – Darkness Shall Prevail

Ci sono album che dimostrano come l’heavy metal sia vivo più che mai, risorto dalle sue ceneri e ora forte di una nuova energia. Ci sono album che rappresentano il corrispettivo moderno di certe spade, forgiate da grandi mastri ferrai di un tempo andato, e destinate a qualcosa di grande. Ecco, uno di questi è