“Infanzia disgraziata ed instabile? Ce l’ho. Genitore alcolizzato e violento? Ce l’ho. Assurdità religiose oppressive? Ce l’ho. Alcolismo, tossicodipendenza, vagabondaggio? Ce l’ho, ce l’ho, ce l’ho. Devastanti delusioni artistiche e professionali? Ce l’ho. Disintossicazione? Ce l’ho (diciassette volte). Esperienza di pre-morte? Ho anche quella”.

 

David Scott Mustaine comincia così, in questa sua biografia ufficiale scritta a quattro mani con Joe Lyden, giornalista e autore pluripremiato. David Scott Mustaine altro non è che DAVE MUSTAINE, co-fondatore dei METALLICA, cacciato dalla band prima del successo planetario e divenuto poi fondatore di un’altra grandissima band, i MEGADETH. Chiaro adesso, no?

 

Tra le innumerevoli leggende del metal mondiale, Mr.Mustaine è sicuramente una di queste. Il libro racconta, unendo alle foto e ai ricordi del protagonista, la vita prima di tutto di un uomo. Nato da una famiglia estremamente religiosa, Dave qui ci racconta di come abbia dovuto far i conti con la vita molte e molte volte, cominciando a suonare in quella che sarebbe diventata forse la più famosa band della storia, i Metallica, cacciato da questa per i suoi ripetuti guai con alcool e droghe (è ormai noto il motivo: Mustaine che, per l’ennesima volta ubriaco e molesto, versa birra sui pickup del basso di Ron McGovney, primo bassista del gruppo ancor prima di Cliff Burton), e così via.

Dave-Mustaine-Megadeth

 

Si entra poi incredibilmente nel dettaglio: si parla di come Dave ha cominciato la sua “carriera” di spacciatore, per poi proseguire con i primi approcci veri e propri con la droga, i primi “tour”, i fallimenti, le rinascite. Il tutto è comunque moltiplicato per svariate volte: innumerevoli sono i momenti bui, purtroppo, nella vita del frontman (la lesione del nervo radiale che nel 2002 l’ha costretto al ritiro dalle scene, i sempre continui cambi di line up all’interno dei Megadeth, gli innumerevoli litigi con membri di altre band, come Kerry King, Lars Ulrich, ecc.), e altrettanti per fortuna sono i risvegli (il ritorno nel 2004 della band con un nuovo disco, la completa disintossicazione dalle droghe).

 

Ora Dave non ha perso il vizo degli screzi interni alla band (la dipartita di Chris Broderick e Shawn Drover da poco, la nuova formazione, le clamorose interviste rilasciate alle emittenti in cui parla – e sparla – di questo e di quello..), ma forse ha ritrovato un minimo di pace interiore.

 

E’ narrata qui una notevole quantità di aneddoti, più o meno piacevoli, fino ad arrivare alla fine vera e propria della “storia”, in cui, come in molti romanzi, vince il lieto fine. Ora Dave è un uomo sposato, si è convertito alla religione cristiana, ha due figli. Un uomo che ora ha ritrovato un certo equilibrio e che ha fatto pace con se stesso e con tutti. Un libro che è fondamentalmente quasi un romanzo e che appassionerà i fan ma anche i semplici affezionati del genere. Da avere assolutamente.

 

VOTO: 8

Casa Editrice: Arcana Edizioni

Pagine: 343

Anno: 2011

cover mustaine.indd

No votes yet.
Please wait...