I soldi non fanno la felicità, ma certamente aiutano; soprattutto se sei il rampollo di una famiglia australiana miliardaria con il pallino dell’hard rock più sanguigno. Questo è il caso di David Lowy, figlio del presidente del Westfield Group (società che controlla le più grandi catene di centri commerciali al mondo) e fondatore, nel 2012, dei DEAD DAISIES. La line-up è cambiata nel corso di questi cinque anni e oggi, oltre al già citato Lowy (chitarra ritmica), comprende alcuni pesi massimi del genere come il cantante John Corabi (Mötley Crüe, Union), il chitarrista solista Doug Aldrich (Whitesnake, Dio), il bassista Marco Mendoza (Thin Lizzy, Black Star Riders) e il batterista Brian Tichy (Ozzy Osbourne, Billy Idol, Pride & Glory).

 

Una formazione simile è garanzia di qualità e grandissimi concerti: a riprova di quest’ultimo aspetto c’è il nuovo “LIVE & LOUDER”, primo CD/DVD dal vivo per i cinque esperti rocker. Il disco è stato registrato nel corso della tournée europea del 2016 e comprende 16 brani, tra originali tratti dai tre lavori in studio (“The Dead Daisies” del 2013, “Revolución” del 2015 e “Make Some Noise” del 2016) e cinque cover di classici reinterpretati in chiave hard rock moderna: “Fortunate Son” dei Creedence Clearwater Revival, “Join Together” dei The Who, “Helter Skelter” dei Beatles, “We’re an American Band” dei Grand Funk Railroad e “Midnight Moses” dei The Sensational Alex Harvey Band. Nei quasi ottanta minuti del disco i Dead Daisies suonano con passione e professionalità, coinvolgendo il pubblico e divertendosi con accenni a successi di artisti più famosi (“Highway to Hell” degli AC/DC, “Living After Midnight” dei Judas Priest e “Voodoo Child (Slight Return)” di Jimi Hendrix).

 

“Live & Louder” è un’ottima testimonianza dell’energia live di Corabi e soci: la band dimostra di rendere il suo meglio dal vivo e di essere – nonostante l’età media dei membri superi i 50 anni – molto più in gamba di tanti altri colleghi meno stagionati. L’ottimo missaggio di Anthony Focx lascia intatta la carica dei brani, vivi e vibranti come non mai. Da non perdere i contenuti esclusivi del DVD, tra documentari e dietro le quinte.

 

VOTO: 7,5

 

RSVP (Raccomandati Se Vi Piacciono): BLACK STAR RIDERS, CHICKENFOOT, WHITESNAKE, MÖTLEY CRÜE

 

Label: Spitfire

Anno: 2017

Tracklist:

Long Way to Go

Mexico

Make Some Noise

Song and a Prayer

Fortunate Son

We All Fall Down

Lock’n’Load

Something I Said

Last Time I Saw the Sun

Join Together

With You and I

Band Intros

Mainline

Helter Skelter

We’re an American Band

Midnight Moses

No votes yet.
Please wait...