Sono passati 10 anni da questo “Death Of A Dead Day” dei SIKTH: in mezzo, un cambio di etichetta e di cantante.
Joe Rosser infatti ad oggi ha preso il posto del dimissionario Justin Hill, e la band attualmente è
in forze su Peaceville Records.

Questa ristampa offre innanzitutto ai fan tre bonus tracks, ossia tre demo di brani presenti sul disco, per un totale di 15 brani totali.
Un disco sempre feroce, che raggiunge il decimo anno di età mantenendo fresco il suo feroce appeal.
Riff accompagnati da scale e da una sezione ritmica importante, forti richiami a band come TESSERACT e – ovviamente –  MESHUGGAH, ma anche a gruppi come KORN (“When The Moment’s Gone”, ad esempio) o nu-metal-similar.

Anche “Where Do We Fall?” mantiene questo approccio “Nu” che tanto è stato caro a band dei primi anni duemila. Un disco che ha segnato decisamente un punto di svolta della band, che non fa tirare fiato all’ascoltatore per nemmeno un secondo, e che soprattutto ha permesso al gruppo di diventare più maturi ed aggressivi.

Ad oggi possiamo dire che forse l’unico punto dolens è la produzione, talvolta un pò secca ed arida, a discapito di quello che rimane sostanzialmente un gran bel disco.

VOTO: 7

RSVP: TESSERACT, MESHUGGAH

VILELP628 Gatefold v2.indd

1. Bland Street Bloom
2. Flogging The Horses
3. Way Beyond The Fond Old River
4. Summer Rain
5. In This Light
6. Sanguine Seas Of Bigotry
7. Mermaid Slur
8. When The Moment`s Gone
9. Part Of The Friction
10. Where Do We Fall?
11. Another Sinking Ship
12. As The Earth Spins Round
CD Bonus Tracks
13. Flogging The Horses (Demo)
14. Part Of The Friction (Demo)
15. Where Do We Fall? (Demo)

No votes yet.
Please wait...