Tre ragazzi di Sheffield con un nome alquanto strambo, AWOOGA, arrivano sulla piazza ad inizio dicembre con questo EP di sole quattro tracce uscito per Rockosmos.

 

Un esordio lampo, quindi, per questi tre giovani componenti. Stoner-prog quanto basta per ricordare ai più i DEFTONES e i TOOL, melodie frequenti e incrinature vocali tipiche delle due band poco fa citate. Chitarre quasi grunge in alcuni momenti e drumming aperto e trascinante alla Seattle primi anni ’90.

 

Quattro tracce sono poche per dare un giudizio complessivo, ma onestamente nella sua totalità questo “Alpha EP” ha sufficientemente le carte in tavola per essere un buon assaggio di ciò che la band ci offrirà in futuro.

 

Dico sufficientemente perchè probabilmente le influenze che hanno spinto questo gruppo a creare musica sono fin troppo palesi e concrete, e questo potrebbe non giocare a loro favore.

 

“Thief”, il brano di apertura, è fin troppo Tool, sia come linee vocali che come songwriting: “On Intermission” segue a ruota il primo pezzo, con tanto di tribal-intermezzo di basso che tanto piace a Keenan e soci. Con “Where The Others Go” invece si torna ai Deftones, con quel ritornello corale che richiama moltissimo il buon Moreno nei suoi momenti migliori, e così accade anche in “Faultline”, ultimo brano dell’EP.

 

Non male, davvero, soprattutto per la produzione e per la fluidità dell’ascolto in generale. Si potrebbe sicuramente fare e dare di più, a fronte di tutti quei gruppi che hanno abbondantemente già dato e che continuano, a volte anche con fatica, a dare.

 

 

VOTO: S.V.

RSVP (Raccomandati Se Vi Piacciono): TOOL, DEFTONES, A PERFECT CIRCLE

Label: Rockosmos

Anno: 2016

 

 

1. Thief
2. On Intermission
3. Where The others Go
4. Faultline

No votes yet.
Please wait...