Tag: recensione

ARCH ENEMY – Will To Power

Non sono un fan del death metal. Non che non mi piaccia, lo ascolto e a volte lo apprezzo, ma non lo inserirei mai tra i miei generi preferiti. Certamente però prediligo, tra i vari sottogeneri che spingono ad una fugace quanto spesso grossolana catalogazione, il death metal più melodico, morbido, ancora meglio se tecnicamente

MAUSOLEUM GATE – Into A Dark Divinity

Seconda fatica discografica, sotto l’ala protettrice dell’etichetta Cruz Del Sur, per i finlandesi MAUSOLEUM GATE, band nata nel lontano 2009 e che, votata anima e corpo nella ricerca di sonorità che, sebbene legate all’heavy classico degli anni ’80, è riuscita a sviluppare una propria identità visiva. Per farsene una chiara idea è necessario ammirare le

ALPHA TIGER – Alpha Tiger

Carissimi visitatori del portale Lumeen sono veramente onorato che, come “battesimo del fuoco” mi sia stato affidato il compito di recensire la nuova fatica discografica dei teutonici ALPHA TIGER che, dopo una lunga attesa di due anni, ci hanno regalato il degno successore dello già splendido “Identity”. La prima cosa che colpisce ascoltando questo cd

ARGUS – “From Fields Of Fire”

Dopo una lunghissima attesa di ben quattro anni dall’uscita dello splendido “Beyond the Martyrs”, gli ARGUS, un combo americano nato nel lontano 2005 e che ha al suo attivo tre Full Lenght e tre Ep oltre ad una lunga gavetta fatta di tour europei ed americani che li hanno fatti diventare delle autentiche icone del

INVIDIA – As The Sun Sleeps

Nelle fila degli INVIDIA ci sono membri o ex-membri di band come Five Finger Death Punch, In This Moment e Skinlab. “As The Sun Sleeps” è la loro prima prova in studio e suona esattamente come ci si potrebbe aspettare considerando il background dei musicisti coinvolti: un mix tra nu metal e hard rock senza

IN REVERENCE – The Selected Breed

“THE SELECTED BREED” è il primo album degli IN REVERENCE, trio death metal svedese che aveva già mostrato il suo valore nell’EP “Hallucination” del 2012. In questi cinque anni la band ha attraversato molte difficoltà e cambi di line-up, ma ha anche avuto modo di maturare un tipo di esperienza inedito per dei debuttanti: questo

BLIND GUARDIAN – Imaginations from the Otherside

Corre l’anno 1995: l’ondata grunge è finalmente agli sgoccioli e il metal è relegato ormai in una dimensione underground fuori moda. Nonostante ciò vi è un considerevole fermento: gli IRON MAIDEN iniziano una nuova avventura con Bayley pubblicando the “X-FACTOR” e album come “THE FOURTH DIMENSION” degli STRATOVARIUS rinnovano lo spirito power degli anni Ottanta.

NICK CAVE & THE BAD SEEDS – Skeleton Tree

Riuscire a sopravvivere alla morte di un figlio è un’impresa. Riuscire addirittura a scriverne è ancora più grande, forse, come impresa. C’è riuscito NICK CAVE coi suoi THE BAD SEEDS, con questo nudo capolavoro intitolato “Skeleton Tree”. Circa un anno fa, nel 2015, il figlio 15enne di Nick, Arthur, cade da una scogliera e muore.

Dark Tranquillity – Where Death Is Most Alive

DVD registrato a Milano, questo per i Dark Tranquillity. Devo essere onesto, lo comprai a scatola chiusa e non ne rimasi affatto deluso: i pezzi sono carichi, la band sempre in gran spolvero, in bilico tra pezzi recenti e storici, per un live incredibile in quel di un suolo “classico” italiano come Milano. Sempre grandi!