SMALL JACKETS – Chitarre, capelli cotonati e rock and roll!

Cari navigatori di Lumeen sono qui pronto ad intervistare il gruppo che ha avuto l’onore di riscaldare il pubblico presente al Live di Trezzo Sull’Adda per prepararlo all’irrompere dei DANKO JONES.

 

1)Prima di tutto devo farVi i complimenti per lo spettacolo che ci avete regalato perchè oltre a farci divertire come degli adolescenti ci avete letteralmente “spettinato” e ci avete fatto tornare in mente le esibizioni dei POISON e dei MOTLEY CRUE.

Veramente siamo noi a dover ringraziare sia Voi che come hobby fate parte di webzine sia i fans che ci hanno letteralmente fatto provare delle sensazioni incredibili stasera.

2)Una domanda che mi sorge spontanea è: come mai avete deciso di chiamare la band Small Jackets o meglio a chi è venuta quest’idea?
Diciamo che il nome del gruppo è scaturita da una vecchia idea mia (sta parlando il batterista del gruppo) e del vecchio cantante in quanto, dato che ci siamo sempre vestiti con abiti stretti e giubbotti stretti un giorno prima di uscire guardando i giubbotti ci siamo detti, ancora prima che nasceressero gli SMALL JACKETS, “c***o potremmo metter su un gruppo e chiamarlo SMALL JACKETS” e così è cominciato tutto.

3) Quando componete un pezzo come avviene questa fase? Intendo dire ognuno suona le sue parti oppure viene fuori da una jam?
Diciamo che quasi sempre ognuno di noi porta agli altri le sue idee, poi si fa un po’ a cazzotti, si litiga sulle varie parti del pezzo e poi alla fine ci si mette d’accordo.

4) Praticamente succede quello che succede agli UFO che riescono a tirar fuori il meglio quando litigano fra loro?
Diciamo che noi siamo un po’ come gli EAGLES che, dopo che si sono presi a cazzotti nei denti, tirano fuori un gioiello del calibro di “Hotel California”.

5)Se Voi doveste fare un bilancio della Vostra carriera quali sarebbero i momenti più belli e quali quelli invece da dimenticare?
Se devo essere sincero sin dai nostri esordi tutto ciò che abbiamo fatto è sempre stato un grandissimo divertimento. Di tutto ciò che ci è successo non cancellerei praticamente nulla. Ed anche se ci sono stati dei momenti di litigio ci sono serviti per crescere ed essere ancora più forti e cazzuti di prima.

6) Voi avete tutti cominciato in questo gruppo o provenite da esperienze diverse? E se sì cosa avete portato delle Vostre esperienze precedenti nella band?
Ognuno di noi proviene da altri gruppi ed infatti nel nostro sound confluiscono tante sonorità diverse che sarebbe impossibile riuscirle ad identificare.

7) Quali sono i Vostri progetti futuri?
Da qualche mese è uscito il nostro nuovo singolo “Get Out Of My Way” che sarà l’apertura del nostro nuovo disco che speriamo di riuscire a registrar entro i prossimi sei mesi.

8)Per concludere questa splendida intervista volete dire qualcosa agli amici della webzine Lumeen che a breve leggeranno quest’intervista?
Certamente. Non posso che esortarli a continuare ad ascoltare musica, fare sempre quello che vogliono senza mai fermarsi, anche a costo di sbagliare ma soprattutto di divertirsi sempre se dovessero cominciare a suonare.

No votes yet.
Please wait...