RAGE – Seasons Of The Black

Cari lettori di Lumeen l’album che mi accingo a recensire può, senza il benchè minimo dubbio di smentita, essere considerato la prova ufficiale della “seconda giovinezza” dei tedeschi RAGE. Dico questo perchè i nostri guerrieri, nonostante abbiano raggiunto una fama ed un’esperienza che li ha fatti diventare delle autentiche icone del panorama musicale mondiale, hanno deciso di non dormire sugli allori ma di gettarsi a capofitto sulla strada del rinnovamento. Tale percorso ha avuto inizio con l’entrata in formazione, al fianco dello storico leader Peavy, del batterista Vassilios ‘Lucky” Maniatopoulos e del chitarrista Marcos Rodrìguez. Il risultato dell’opera di questa nuova lineup è stato il magistrale album “The Devil Strikes Again”.

Ma passiamo all’album che ho per le mani. “Seasons Of The Black” è un album granitico, potentissimo e senza fronzoli e può essere a tutti gli effetti considerato la naturale prosecuzione del suo predecessore. In questo lavoro la band, forte del contratto con l’etichetta Nuclear Blast e di una produzione a dir poco maniacale che è stata curata personalmente dai tre membri, ha deciso di miscelare le sonorità che ne hanno costituito il trademark con degli elementi che possano essere graditi anche dagli ascoltatori più giovani. Anche se è praticamente impossibile riuscire a trovare dei brani non validi in questo cd una citazione deve assolutamente essere fatta per l’esplosiva e terrificante “Season Of The Black”, un’autentica mazzata sonora scandita dai ritmi serrati ed assassini di batteria titanicamente coadiuvati da fulminanti riff di chitarra, sembra creato appositamente per essere utilizzato come apertura delle esibizioni della band, la splendida “Time Will Tell” un vero e proprio brano alla Rage e l’epica “Justify” che, grazie a delle melodie altamente accattivanti, fa venire veramente la pelle d’oca. Ma la vera ciliegina sulla torta sono le sei tracce finali del cd che riportano in vita, anche se rivisitati con la nuova formazione, gli AVENGER che, per chi è troppo giovane e non se li ricorda, erano il vero e proprio embrione della formazione originale dei RAGEPer concludere non resta che consigliare questo lavoro sia ai vecchi fans della band m soprattutto coloro che, ingiustificatamente, non li hanno mai ascoltati e che “devono” assolutamente conoscere questo gruppo che ha ancora tantissimo da regalarci.

VOTO: 7,5
RSVP (Raccomandati Se Vi Piacciono): DESTRUCTION, SLAYER, SODOM

LABEL: Nuclear Blast
ANNO: 2017

TRACKLIST:
01 – Season Of The Black
02 – Serpents In Disguise
03 – Blackened Karma
04 – Time Will Tell
05 – Septic Bite
06 – Walk Among The Dead
07 – All We Know Is Not
08 – Gaia
09 – Justify
10 – Bloodshed In Paradise
11 – Farewell
12 – Adoration (“Avenger Revisited” Bonus Track)
13 – Southcross Union (“Avenger Revisited” Bonus Track)
14 – Assorted By Satan (“Avenger Revisited” Bonus Track)
15 – Faster Than Hell (“Avenger Revisited” Bonus Track)
16 – Sword Made Of Steel (“Avenger Revisited” Bonus Track)
17 – Down To The Bone (“Avenger Revisited” Bonus Track)

 

Sito Ufficiale: http://www.rage-official.com
Facebook: https://www.facebook.com/RageOfficialBand
Myspace: https://myspace.com/rage
Twitter: https://twitter.com/_rage

No votes yet.
Please wait...