PAIN – Coming Home

COMING HOME” dei PAIN è un album da sentire tutto d’un fiato, ad alto volume, nella stessa maniera con cui si vedrebbe un bel film. Senza interruzioni, né pause. Vi diciamo questo non perché è un concept, anche se musicalmente si percepisce qualcosa di simile, ma per la carica che quest’album contiene in misura sempre maggiore, da traccia a traccia.
“Designed to Piss You Off” dà il via alle danze con ritmi che richiamano un redivivo country-rock per poi distorcersi con schitarrate granitiche. Ma è proprio il suono granitico e sintetizzato delle chitarre a caratterizzare l’esoscheletro dell’album: cariche e martellanti in un ritmo marziale che ricorda i RAMMSTEIN. Già dal secondo pezzo abbiamo un eccellente esempio della tempra di quest’ultima fatica: “Call me”. Un pezzo energico e dai toni eroici che non a caso serba una bella sorpresa: l’ospitata di Joackim Brodén dei SABATON.

 

Man mano che andiamo avanti però le tastiere tendono sempre più a sovrastare le chitarre. Dimentichiamoci gli album precedenti della band svedese dove la parte elettronica si riallacciava alla tradizione Industrial rock degli Anni Novanta, portando l’esperienza dei NINE INCH NAILS nel metal. Tanto meno le cibernetiche e danzanti tastiere alla Christian Lorenz. Niente di tutto ciò. Qui le tastiere viaggiano in una dimensione mutuata dal cinemascope delle grandi produzioni hollywoodiane, in stile Ramin Djawadi (Pacific Rim per intenderci). Sinfoniche ed incalzanti, conferiscono ai pezzi non solo un’atmosfera epica, ma anche una sonorità aggiuntiva che ha il merito di mitigare la spigolosità delle chitarre e rinvigorirle con una certa potenza evocativa. Da questo punto di vista uno dei pezzi più riusciti è la ardua “A Wannabe”. Nonostante la massiccia presenza delle tastiere, d’altro canto, i pezzi mantengono un ritmo fottutamente metal al punto da non lasciarci certo immobili, come “Black knight satellite”.
Alla lunga può stancare, ma di fatti è un album che segna il ritorno dei PAIN con grande stile.

 

VOTO: 7

RSVP: NINE INCH NAILS, RAMMSTEIN, UMBRA ET IMAGO

pain-coming-home

Tracklist:

Designed to Piss You Off
Call Me
A Wannabe
Pain in the Ass
Black Knight Satellite
Coming Home
Absinthe-Phoenix Rising
Final Crusade
Natural Born Idiot
Starseed

No votes yet.
Please wait...