OBITUARY – Ten Thousand Ways To Die

A distanza di soli due anni dal precedente (e molto insipidino) “Inked In Blood”, tornano gli OBITUARY con questo nuovo album, che altro non è se non un live più due inediti. Ora, pur essendo chi scrive un grande fan della band, non si riesce a rimanere un pò con l’amaro in bocca ascoltando questo disco.

Innanzitutto i due inediti: “Loathe” e “Ten Thousand Ways To Die”, piazzati ad inizio album, non lasciano presagire nulla di buono. Produzione asciutta e distaccata, quasi metallica, per due brani che non prendono mai il volo, alternandosi tra doom abbastanza noioso e ripetitivo, e qualche riff messo qua e là.

Il resto è un live con alcuni pezzi degni di nota, altri decisamente meno (eccezion fatta per i classici), che però non lasciano particolarmente soddisfatti. Un disco “di mezzo”, se cosi possiamo definirlo, che forse lascia un pò con l’amaro in bocca. Speriamo sicuramente di incontrare ancora gli Obituary, magari con un nuovo disco e perchè no, un pò più in forma e con qualche idea in più. Sicuramente un’occasione sprecata, questa, anche per i due singoli nuovi, che non prendono affatto la giusta piega, anche dopo vari ascolti.

Peccato.

VOTO: 5

RSVP: DEICIDE, DEATH, AUTOPSY

Label: RELAPSE RECORDS

Anno: 2016

obituary

01. Loathe
02. Ten thousand ways to die
03. Redneck stomp
04. Centuries of lies
05. Visions in my head
06. Intoxicated
07. Bloodsoaked
08. Dying
09. Find the arise
10. Til death
11. Don’t care
12. Chopped in half
13. Slowly we rot

No votes yet.
Please wait...