ASPHYX – Incoming Death

04 Ott ASPHYX – Incoming Death

Dopo l’abbandono di Bob Bagchus, gli ASPHYX, storica colonna portante del death doom mondiale, sono andati incontro forse ad un momento di crisi. Momento superato con l’arrivo di Stefan Huskens dietro le pelli, ovviamente, ascoltando questo nuovo “Incoming Death”. Arrivato circa quattro anni dopo “Deathammer”, questo album è tutto ciò che  potevamo (e volevamo) aspettarci dagli Asphyx.

Suoni pesanti, ruvidi come macigni, in particolar modo le chitarre: strutture doom molto presenti e potenti, in questo “Incoming Death”, vanno a chiudere  serenamente (ne siete sicuri?) il cerchio. Un album che scorre via veloce, partendo dalla violenta “Candiru”, arrivando fino a brani come “The Feeder” o “The Grand Denial”, piatti ricchi di riff e marmo freddo, conditi da un discreto wall of sound, tipico della band.

C’è chi, come sempre, non trova importante od innovativo il suono tipico del gruppo: personalmente trovo questo album sì profondamente segnato dal marchio Asphyx, ma allo stesso tempo ritengo sia opportuno sottolineare quanto questa band sia riuscita a cambiare e ad evolversi nell’arco di tanti anni.

Destinato a diventare un buon classico.

VOTO: 7,5

RSVP: DISMEMBER, GOREFEST, UNLEASHED

blazebayleydocumentary2016_638

Tracklist:

1. Candiru
2. Division Brandenburg
3. Wardroid
4. The Feeder
5. It Came From The Skies
6. The Grand Denial
7. Incoming Death
8. Forerunners Of The Apocalypse
9. Subterra Incognita
10. Wildland Fire
11. Death: The Only Immortal

No votes yet.
Please wait...
Andrea Lerose
leroseandrea@gmail.com

Lumeen.it è una Heavy Metal Webzine! Dal 2016 news, recensioni, interviste e...METAL! *www.lumeen.it*