AMARANTHE – Maximalisme

A primo ascolto “MAXIMALISM” degli AMARANTHE sembra il frutto di un incontro tra tre musicisti diversi: un chitarrista metal, un cantante pop e un dj reduce degli anni Novanta, incontratisi per influenza di chissà quale moto ancestrale e decisi a fare qualcosa insieme.
Col pezzo che inaugura l’album, e che gli dà il titolo, ci accorgiamo di ascoltare un esperimento che vuole unire due generi agli antipodi: il power metal con la dance elettronica.

 

E’ un esperimento coraggioso e tutto sommato niente male. Chitarra e parte elettronica partono bene insieme alimentando buone aspettative… fino a quando Elize Ryd prende a cantare. E’ una voce pulita, così candida da far apparire Lady Gaga una underground. Il contrasto è inaspettato, netto, duro da digerire. Più che un’unione è un impatto frontale. Voce a parte, il pezzo prende una piega diversa dall’inizio diventando una vera e propria hit dance, con tanto di slanciato ritornello che fa riecheggiare quelli di Alexia negli anni Novanta. Neanche il growl di Enrick Englund riesce a re-invertire le sorti e di questo ce ne accorgiamo ancora di più al secondo pezzo, “Boomerang”, vivace e incalzante da subito al punto da risultare perfetta per una serata in qualche club, dove ballare musica più o meno alternativa e dove ci verrebbe da urlare: stasera si balla metallo!
Vuoi per i ritornelli facili, vuoi per la voce in netto contrasto con tutto il resto, l’album prende sempre più la strada di un pop danzante. Neanche lo sforzo elettro-death di “Fury” riesce a riscattare l’album dal caotico minestrone musicale e dall’inevitabile deriva pop. Dobbiamo aspettare “Break down and cry” per sentire qualcosa che può avere, più o meno, un’anima. Per concludere in bellezza la ballata “Endlessy” è un vero e proprio outing del gruppo nei confronti della più dolce melodia pop.
Al di là di qualche pezzo che potrebbe funzionare sulla pista da ballo, come già detto, “MAXIMALISM” è caratterizzato da un sound poco armonico incapace, all’ascolto, di lasciare traccia.

 

VOTO: 4

RSVP: LACUNA COIL, EPICA, DELAIN

amaranthe-maximalism

 

Tracklist

01. Maximize
02. Boomerang
03. That Song
04. 21
05. On The Rocks
06. Limitless
07. Fury
08. Faster
09. Break Down And Cry
10. Supersonic
11. Fireball
12. Endlessly

No votes yet.
Please wait...